Luci Narranti - I racconti del focolare

  • Età 0+

  • 26 Dicembre 2020 Ore: 18.00/19.00 / 27 Dicembre 2020
    on line, streaming

Luci Narranti - I racconti del focolare

In occasione delle  festività natalizie, all’interno del progetto culturale dal tema “ Accendiamo una luce…” promosso dal Comune di Palermo Area delle CulturE, L’associazione Elementi presenta "Luci narranti" una rassegna di voci siciliane, danze e fuochi  con la regia di A. Bucalo Triglia. 

La rassegna è un inno all’amore verso gli esseri umani, alla cura verso sè stessi e la capacità di guardare oltre, eseguito da 7 artiste donne palermitane che si esibiscono dal bene confiscato Elementi Creativi del Teatro del Fuoco e situato sul piano stradale di Cardillo (periferia di Palermo). La rassegna è pensata per il coinvolgimento delle donne e dei bambini del quartiere. Un´occasione per mettersi in gioco con il proprio strumento originario: la voce. Si ha modo così di esplorare le risorse espressive della propria vocalità in tutta naturalezza, cantando "a cappella", per ritrovare l´antica gioia di cantare insieme, in un contesto accogliente e protetto ed anche da casa in streaming. I materiali sonori che incontreremo saranno dedicati ai bambini nel primo pomeriggio ed in seguito dedicati a tutti.

Sabato 26 dicembre 2020

ore 18.00 Luci narranti  - Saudagoria  - Concerto di Sara Romano 

ore 19.00 Luci narranti  - Spettacolo con il fuoco di Sara Viola

Il 26 dicembre dagli spazi del bene confiscato Elementi Creativi del Teatro del Fuoco, per la rassegna “Luci parlanti” va in scena alle 18.00  “Saudagoria” concerto per chitarre e voci nonché ultimo progetto musicale della cantautrice palermitana Sara Romano, oggi accompagnata dal musicista Marco Corrao e con la partecipazione straordinaria di Valeria Graziani. 

“Saudagoria” è un album intimista che sfrutta sonorità acustiche e sperimentazioni con le chitarre per creare ambientazioni colme di mistero e fascino che diano sfondo ad una voce che racconta di persone ed esperienze comuni. Il titolo stesso è la crasi tra la parola saudade (termine portoghese/brasiliano che indica la mancanza data da una perdita, differente per intensità emotiva dalla nostalgia) e allegoria. C´è una certa sacralità nella composizione sonora non ascrivibile ad un genere preciso ma subisce fascinazioni del folk, del country e blues, arricchita da archi provenienti da una ziganìa atipica ed affascinante.


Alle 19.00  lo spettacolo con il fuoco, segno di amore e speranza, di Sara Viola conclude la giornataAlle 19.00  lo spettacolo con il fuoco, segno di amore e speranza, di Sara Viola conclude la giornata

Domenica 27 dicembre

ore 18.00 Luci Narranti - I racconti del focolare. (per bambini)

Il focolare è ovunque si decida di accendere la fiamma viva dell´immaginazione, dove si alimenta la fiammella che è dentro ognuno di noi. I racconti del focolare permettono di guardare negli occhi chi ascolta e di instaurare una relazione affettiva profonda. Le narrazioni sono rappresentate dall’attrice Clara de Rose. -

 ore 19.00 Autrici di luce (per tutti )

Un recital di componimenti di poetesse (Maria Occhipinti, Antonia Pozzi, Silvia Plath, Maria Luisa Spaziani, Wislawa Szymborska) alternate a canzoni (Alma Mahler, Violetta Parra, Clara Schuman, Ilse Weber). Brani di donne che cantano l’´amore, la bellezza, la rinascita, la seduzione, la speranza, che accendono l´anima di luce eterna, che creano un sempre nuovo bagliore per l´umanità o per ciò che ne rimane. In scena l´attrice Elena Pistillo e la cantante Francesca Martino.

In seguito alle attuali norme di prevenzione COVID-19, lo spettacolo sarà realizzato in esterni e presentato in modalità streaming sui seguenti canali:

Sabato 26 dicembre 2020

alle ore 18.00 Luci narranti - Saudagoria, concerto di Sara Romano meet.google.com/jbh-jwtv-jkp

alle ore 19.00 Luci narranti Spettacolo con il fuoco meet.google.com/jmc-juxw-uqg

Domenica 27 dicembre 2020

ore 18.00 Luci narranti. I racconti del focolare (per bambini) meet.google.com/ove-ktwk-beo

ore 19.00 Autrici di luce (per tutti ) meet.google.com/pev-eesi-yxf

Oltre gli indirizzi di google indicati tutte le esibizioni sono visibili live sul canale Youtube del Teatro del Fuoco.

Per informazioni prenotazioni:  tel. 329 6509941

https://www.facebook.com/associazioneelementi

Modalità di Partecipazione

A causa del contenimento contagi anti-COVID-19 e rispettando le linee guida del governo, in questo periodo è consentito solo un massimo di 20 persone per turno.

Per giochi di squadre e gruppi, le squadre dovranno presentarsi già formate, non è possibile formare gruppi in loco. Iscrizione on line tramite il link pubblicato su www.palermobimbi.it.

Il biglietto elettronico va presentato stampato o esibito sul mobile al personale Palermobimbi.

Per necessità particolari (persone con disabilità, gruppi, domande etc.) si prega di contattarci scrivendo a info@palermobimbi.it

Regolamento

  1. Info

    Si gioca a squadre, composte da bambini e adulti (max 7 partecipanti). Bisogna rispondere a delle domande, superare delle prove, trovare gli indizi richiesti e “catturare” a colpi di macchina fotografica i quanto richiesto e riportato nel libretto gioco. Vince chi ottiene più punti, non è importante arrivare per primi!
    Tutte le attività sono pensate per essere svolte dai bambini di 5 anni di età in su in autonomia o con piccoli aiuti da parte degli adulti.

  2. Criteri di valutazione

    Per i safari e caccia al tesoro dove sono previste squadre:
    IL TEMPO non è un criterio di valutazione.

    Ad ogni domanda verranno assegnati dei punti. Vince chi ha ottenuto il miglior risultato.
    In caso di pareggio di punteggio, si procederà con il sorteggio.

    Le squadre vincitrici verranno contattate via mail e/o telefonicamente.
    La graduatoria verrà pubblicata sul portale: www.palermobimbi.it

  3. Responsabilità

    Palermobimbi declinano ogni responsabilità su eventuali danni e/o infortuni durante la gara/caccia al tesoro.
    Gli accompagnatori delle squadre sono tenuti a sorvegliare sui propri membri squadra e del loro comportamento responsabile e civile.